domenica 3 agosto 2008

Le isole perdute

Giornate di ricordi, queste! Nel 1976 la Rai mandava in onda una serie Australiana di 26 episodi della Paramount, "Le isole perdute" ( The lost islands) dove un gruppo di quaranta ragazzi di varie nazionalità a bordo di una nave a vela, la United world, deve affrontare una tremenda tempesta. Cinque di loro naufragano su due isole,Tamboo e Malo, nascoste dalle carte geografiche e che scoprono essere abitate da persone che continuano a vivere in un'altra epoca, almeno 200 anni prima. Inoltre vengono tiranneggiate da un misterioso essere incappucciato di nome Q che veste un inquietante saio color viola e che gli abitanti del villaggio ritengono immortale grazie al fatto che si ciba di una rara alga blu che si trova nell'isola. Il misterioso Q non vede di buon occhio i cinque nuovi arrivati ( Tony, Mark, David, Anna e Su-Ying) che potrebbero inculcare ai pacifici isolani strane idee di libertà e progresso e tramite i suoi sgherri barbuti farà di tutto per eliminare i giovani. Ma questi riusciranno a fomentare una rivolta e sconfiggere gli oppressori. Ma il misterioso Q riesce a fuggire e nessuno scopre la sua identità.
Michael Caulfield canta con cipiglio la trascinante sigla che racconta l'antefatto della storia a mo' di riassunto.

There once was a wealthy man with a wonderful idea
To bring children from all places
With all kinds of faces
Together in a sailing ship
there were 40 boys and girls
They would sail the ship around the globe
so they called it
The United World

The ship was just three weeks from shore
When a hurricane poured down
The waves were big as mountains
They felt they would surely drown
They jumped into a lifeboat
And rowed away from the wreck
They didn't count them
They hadn't time
Five children were left behind

The children fought the storm all night
They finally fell asleep
They didn't realize the ship had blown across the reef
Into the lost islands

Hiding in the bushes were a watchful pair of eyes
And living in the valley were people lost in time
Ruled over by a tyrant whose face was in a mask
The children must defeat him
So they can escape at last
From the lost islands



In America e in Francia la serie è stata raccolta in dvd e se non vado errato direi che anche qui in Italia ci sarà modo di avere un'edizione simile poichè una casa editrice è interessata alla pubblicazione. Io ho avuto modo di partecipare a questo telefilm doppiando un bambino dai capelli rossi abitante del villaggio e tanto era il mio interesse per la storia che nonostante alla sala di doppiaggio accanto stessi doppiando un cartone animato strano, stranissimo, io ogni volta che mi si presentava l'occasione scappavo a seguire il doppiaggio delle "Isole perdute". Dovevo sapere chi si nascondeva sotto il cappuccio del perfido Q !
Il cartone che snobbavo era "Atlas Ufo robot- Goldrake".

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Conoscere chi si nascondeva sotto il cappuccio di Q ...non aveva prezzo! ;P

kana

Elena ha detto...

Me lo ricordo anch'io questo telefilm!!!!!
Ed è vero che c'eri tu a doppiarlo, se esce il dvd me lo compro...

Anonimo ha detto...

bellissimo telefilm se esce il dvd lo compro anche perchè non vidi l'ultima puntata

Anonimo ha detto...

finalmente....qualcuno che si ricorda delle ISOLE PERDUTE pensavo di essere l'unica!
Dina

Anonimo ha detto...

se la fanno in dvd.. la compro!!!!

carlos ha detto...

visto che sei dell'ambiente,mi sapresti dire qualcosa su una serie tratta da un romanzo,di una famiglia naufraga nell'800 che si chiamava Robinson,niente a che vedere con Bill Cosby comunque,che andava in onda il sabato pomeriggio su rai 2?

carlos ha detto...

mi sapresti dire qualcosa sulla serie La Famiglia Robinson,che andava in onda il sabato pomeriggio su rai 2? niente a che vedere con Bill Cosby comunque visto che era ambientato nell'800

sapo ha detto...

alla fine non hanno più fatto i dvd? :-( sai a chi ci si potrebbe rivolgere per averlo?

Maurizio ha detto...

Forse è la serie televisiva che mi ha segnato di più emotivamente. Niente di che, però, inspiegabilmente, aver ritrovato, due anni fa, qualche misero collegamento a due righe descrittive che oggi, in poco tempo, sono diventate filmati e musica da vedere e ascoltare, è come aver ritrovato quell'essenza che avevo lasciato laggiù nel tempo e che pensavo perduta per sempre. Le isole perdute.

Maurizio F.

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti..volevo solo sapere se è lo stesso telefilm in cui alcuni ragazzi cercano un tesoro la cui posizione viene indicata da un "raggio di luna" che attraversa l'occhio di una specie di inquietante mostro in pietra che domina una montagna (vaghi ricordi di bambino)

Anonimo ha detto...

lo ricordo anch'io. bellissimo quel telefilm!

Fabiana ha detto...

Ciao!Mi ricordo quel telefilm, mi piaceva tanto! Sapresti dirmi se i dvd sono poi usciti?

Anonimo ha detto...

era bellissimo ... comprerei più che volentieri i DVD - ci sono novità sulla loro realizzazione?

Anonimo ha detto...

vorrei comprarli tutti i episodi dove posso comprarli grazie

Anonimo ha detto...

Le isole perdute è una bellissima serie, comprerei anche io i DVD se uscissero. Ricordo che vidi le repliche di domenica mattina su TMC2, non ricordo bene l'anno ma ero sposato da poco quindi tra il 1990 ed 1995. Chissà che fine ha fatto l'archivio dei programmi di TMC2. ....