mercoledì 23 gennaio 2008

La Chiesa condanna Heath Ledger

Della sconvolgente notizia della morte dell'attore Heath Ledger ne hanno parlato tv, giornali e blog. Se sia dovuta a suicidio o no, forse poco importa: avere a che fare, in maniera smodata, con le droghe è comunque sintomo di disagio.
Ad aggiungere disagio è ciò che viene riportato da Cineblog.it.

La Westboro Baptist Church (WBC) ha deciso di fare picchettaggio al funerale di Heath Ledger che loro considerano “un pervertito” e che, sempre secondo loro, “ora si trova all’inferno per scontare la sua condanna eterna”.
Heath viene considerato sordido per la sua interpretazione di cowboy gay nel film "Brokeback Mountain".
Come è possibile che l'intolleranza religiosa arrivi a un punto simile di ottusità?

L'immagine riprodotta è di Massimo Carnevale, ( ottimo fumettista e illustratore) dal suo blog:
http://www.ildonodieric.blogspot.com e prende spunto dall'interpretazione cinematografica del Joker di Ledger nel prossimo film di Batman.

4 commenti:

carmas ha detto...

L'ottusità è propria della razza umana, caro Fabrizio.
E comunque, non pensi che dietro a tutto questo c'è
un rigonfiamento della vicenda al fine di spingere The Dark Knight di prossima uscita? La chiesa di cui parli
attacca qualsiasi cosa sia contro la loro 'etica' religiosa. Ledger è uno dei tanti bersagli a cui aspirano. Vedrai, il prossimo batman sarà l'incasso dell'anno 2008!

ps: sono cresciuto con la tua voce e me la porto ancora dentro, sei parte dei miei ricordi. Complimenti di cuore.

Massimo

black_rose_kk ha detto...

Questa è una menzogna!!! Ledger non è morto per l'overdose di nessuna delle assurde droghe delle quali è stato accusato (poveretto, anche da morto) di fare un uso smodato. L'autopsia e i test tossicologici hanno rilevato nel suo sangue solamente la presenza della dose di sonniferi e tranquillanti prescrittagli dai medici, nè più nè meno. E' morto di infarto.
Che diamine, non infanghiamo ulteriormente il suo nome, la stampa di tutto il mondo ha già fatto il suo sparando considerazioni a caso pur di colmare la sete di informazioni (peraltro inesistenti) della gente.
Per quanto riguarda la Chiesa... beh, è un peccato che il loro essere ottusi e bigotti gli renda impossibile apprezzare la più vera (o forse unica vera) storia d'amore che io abbia mai apprezzato nel cinema. Mi dispiace per loro.

una a cui heath ledger rimarrà sempre in testa

Samuel ha detto...

Andiamoci piano con "La Chiesa".
Quella in questione è una frangia battista locale, non "La Chiesa".
Ci vuole un attimo a fare disinformazione. Ancora meno a mistificare.

black_rose_kk ha detto...

Nessuna mistificazione, semplicemente constatazioni: la Chiesa, così come la frangia sopracitata, definisce perverse e lussuriose tutte le relazioni che non hanno come scopo principale quello di dare una discendenza. Chiaramente i gay (come odio usare questa parola) sono i primi nella lista dei peccatori, nella loro visione. Ma a questo punto mi chiedo: i sentimenti non sono forse uguali? Di questi la Chiesa non ha alcun rispetto, e la WBC ha deciso, con un gusto alquanto discutibile, di picchettare il funerale di una persona. Nessuna mistificazione, dunque: constatazioni.